ForzaPalermoSempre

113 anni di storia, due colori, un' unica grande passione

PALERMO-JUVENTUS 0-1

PALERMO-JUVENTUS 0-1

Nel gelo del “Barbera”, passa la Juventus. Il Palermo esce sconfitto per 1-0 nonostante un ottimo primo tempo, nel quale i rosanero hanno concesso poco o nulla ai più alla capolista. E’ di Stephan Lichtsteiner, ad inizio ripresa, la rete che decide l’incontro.

Gasperini schiera una formazione simile a quella che ha vinto il derby, un 3-5-1-1 con Morganella centrocampista centrale di destra, Pisano esterno ed Ilicic a supporto di Miccoli. Conte, al rientro in panchina, dispone i bianconeri con un 3-5-2 con Matri e Vucinic coppia d’attacco. Grande freddo al “Barbera” per gli standard palermitani: la pioggia rende ancora peggiori le condizioni meteo.

Il primo brivido (aldilà di quelli atmosferici) lo regala un’angolo di Pirlo al 2′. Due bianconeri sfiorano sul cross del numero 21 senza toccare il pallone. Sette minuti più tardi episodio contestato in area rosanero: Matri e Munoz terminano a terra, il pallone resta tra le gambe dei due calciatori, una deviazione rischia di mandarlo alle spalle di Ujkani che salva all’ultimo istante. In un primo momento De Marco opta per il retropassaggio, poi scodella il pallone.
Il Palermo comunque è vivo e lo dimostra al 13′: dopo un bel suggerimento di Miccoli, Ilicic viene “murato” da Barzagli in piena area. Quattro minuti dopo Miccoli viene fermato per fuorigioco (il capitano realizza un bellissimo, inutile gol) su un lancio preciso di Barreto.

Alla mezz’ora Marchisio prova a prendersi la scena: prima conclude alto dal limite sugli sviluppi di un corner, quindi impegna severamente Ujkani su una sponda di Matri. Il pallone sbatte su Munoz e quindi viene toccato da Vucinic, colpendo il palo. Nel finale di tempo Kurtic perde un brutto pallone sulla destra: sul cross rasoterra di Vidal, Matri centra in pieno Ujkani da ottima posizione.

La ripresa è condizionata da un violento nubifragio, con tanto di grandine. Il maltempo non impedisce però alla Juventus di iniziare da protagonista la ripresa. Dopo nemmeno sessanta secondi Marchisio viene liberato al tiro da un rimpallo e centra il palo alla sinistra di Ujkani. Il vantaggio bianconero arriva al 5′. Lancio di Pirlo per Vucinic, il montenegrino anticipa Von Bergen e serve di tacco Lichtsteiner, che insacca di destro.

Nel pantano per il Palermo è più difficile tentare di costruire, tanto più che adesso i rosanero non possono permettersi di chiudere e ripartire. La Juventus trova spazi in contropiede: al 15′ è Matri che ci prova dal limite, calciando a lato. Gasperini, che ad inizio del secondo tempo ha già messo in campo Brienza, lancia in campo anche Dybala. L’argentino al 26′ si rende pericoloso con un sinistro a giro non lontano dalla porta. Un minuto più tardi è Bendtner, anche lui entrato dalla panchina, ad impensierire Ujkani.

Di fatto l’incontro si chiude al 30′ della ripresa: Morganella, già ammonito, riceve il secondo giallo per una trattenuta e viene espulso dall’arbitro De Marco. La Juventus può dunque controllare l’incontro, mentre i rosanero nonostante gli sforzi non riescono ad essere pericolosi dalle parti di Buffon. Al contrario, Ujkani evita un più pesante passivo con ottimi interventi su Bonucci e Vucinic. Il Palermo non riesce nell’impresa di fermare gli uomini di Conte e resta a quota 14 in classifica.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 15 dicembre 2012 da con tag , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: