ForzaPalermoSempre

113 anni di storia, due colori, un' unica grande passione

Zamparini: Lo Monaco ad, io in seconda linea

Conferenza stampa del presidente Zamparini:

“Non è proprio un buongiorno, non ho dormito tutta la notte…”. Parole del Presidente Zamparini, intervenuto in conferenza stampa: “Ho incontrato Lo Monaco tempo fa perché ritengo che i 10 anni che ho passato a Palermo mi abbiano logorato parecchio, ritengo che la crisi che c’è in questo paese debba dare più attenzione alle mie aziende, tra cui anche il Palermo, ritengo che la lotta non politica ma di costume e di principio che ho iniziato col Movimento per la Gente vada seguita perché è importante. E siccome la vita è costituita da occasioni, la mia occasione è Lo Monaco e ho approfittato per avere con lui un appuntamento dove ho riscontrato il suo interesse per questa città, trovando un accordo su tutto: io comunico che passerò in seconda linea, Lo Monaco sarà il nuovo amministratore delegato, avrà pieni poteri dal punto di vista tecnico e amministrativo, stilando un progetto per il futuro”.

“L’interesse primario è della squadra, io sono felice di Gasperini, oggi abbiamo pranzato assieme condividendo i nostri programmi”. Parola del Presidente Zamparini, intervenuto in conferenza stampa: “Non meritavamo di perdere, ho visto un buon Palermo in queste partite ed è giusto che si lavori sulla testa dei calciatori. Cercheremo con la sua esperienza di uscire da questa situazione, proveremo a far crescere il Palermo, stiamo ultimando il progetto del centro sportivo”.

“Io per i prossimi 6 mesi non parlerò più di Palermo, non chiamatemi più perché non risponderò. Parlate direttamente con Lo Monaco. Io credo che la mia immagine faccia male a qualcuno, mi ritiro perché vedo troppe cose contro, dagli arbitri alla stampa. Io chiedo molto a Lo Monaco, chiedo di fare un grande Palermo e di fare ciò che ha fatto in altre società”.

“Lo Monaco avrà una quota del Palermo Calcio, e questo per vincolarlo ad un progetto comune”. Parola di Maurizio Zamparini, intervenuto in conferenza stampa: “Io rimango il patron, lui prenderà il 10%”.

“L’esperienza di Perinetti non può permettergli di sostituirmi, Lo Monaco si occuperà anche della società. Tutto dipenderà da Lo Monaco e Perinetti, non da me”.

“L’inizio di stagione ha inciso tanto, io credo che tutto sia successo apposta per far arrivare Lo Monaco. Io però voglio rimanere, perché credo in lui, per far crescere questa società”. Parola del Presidente Zamparini, intervenuto in conferenza stampa: “L’inserimento di Lo Monaco è un progetto, per far competere il Palermo Calcio a livelli alti, perché possa allettare investimenti di gente disposta ad investire”.

“Lo Monaco arriva anche per la sua esperienza nel mercato sudamericano, lui è un grande esperto”. Intervenuto in conferenza stampa, il Presidente Zamparini, parla a 360° dell’inserimento di Pietro Lo Monaco: “Lui ha voglia di fare calcio in questa terra, lo farà a cuore aperto. Cattani? Non è un direttore sportivo, è il capo degli osservatori. E comunque la sua posizione dipenderà da Lo Monaco. Mercato? Decideremo insieme”.

LO MONACO:

Ecco le prime parole di Pietro Lo Monaco da amministratore delegato del Palermo: “Non nego che in tanta gente ci possa essere un effetto particolare nel vedere un ex Catania a gestire il Palermo – afferma -. Non penso comunque ci siano grandi problemi. Io non ho problemi, da sempre pur essendo nato in provincia di Napoli mi sento un terrone incallito, un siciliano, amo questa terra. Penso di essere un professionista, con la fortuna di fare calcio nella mia terra. Il calcio deve fare crescere la gente del posto e la città, deve produrre ricchezza perché manovra ricchezza”.

“Perinetti? Vedremo nei prossimi giorni”. Parole firmate Pietro Lo Monaco, amministratore delegato del Palermo: “Lui ha fatto un grande calcio, vedremo nei prossimi giorni cosa succederà. Se dovesse partire? Non credo che qualcuno possa sostituirlo, gestiremo l’azienda a 360°”.

“Ero venuto a vedere Palermo-Cagliari per studiare, come ho fatto spesso”. Parola di Pietro Lo Monaco, amministratore delegato del Palermo: “Io lavoro per l’azienza, Zamparini è il patron economico, ma ha dato tanto anche di cuore per far sì che il Palermo arrivasse ad alti risultati. Ho sempre invidiato la possibilità del Palermo di gestire budget elevati. Dico che nella vita c’è il valore della persona, Zamparini è una grande persona”.

“Lavoro? Io non mi fermo, il lavoro per me è tutto, essere tra i media, essere tra la gente, essere sul campo”. Parole firmate Pietro Lo Monaco, intervenuto in conferenza stampa durante la sua presentazione da amministratore delegato rosanero: “Sul Palermo attuale dico che bisogna eliminare il campo da qualsiasi considerazione. Siamo in una posizione di classifica non consona ma ci troviamo lì, e tante volte chi non è abituato a lottare per la salvezza rischia di entrare in un tunnel che porta a sofferenze notevoli”.

“Mercato? Non ci tireremo indietro se nella finestra di mercato ci sarà da investire”. Parole dell’amministratore delegato del Palermo Pietro Lo Monaco: “Io a Genoa volevo costruire una squadra, la società voleva invece vendere. Zamparini vuole il bene del Palermo, se pensa allo stadio, al centro sportivo, significa che pensa alla squadra”.

“Società satellite? No, non credo che sia il Messina”. Parole firmate Pietro Lo Monaco, amministratore delegato del Palermo: “Si sta andando verso questa situazione, fare un po’ come in Spagna, quindi è chiaro che una società di A si prepara. S’è parlato della Triestina, ci sono grandi piazze in Italia e dove si potrebbe riportare il calcio che conta”.

“Tifosi? Negli ultimi 10 anni ci sono state tante soddisfazioni, ma non possono sempre essere momenti felici, e sono sicuro che i tifosi capiranno il momento e riempiranno lo stadio. A vedere Palermo-Cagliari mi si è stretto il cuore, mi auguro di vedere i tifosi allo stadio già a partire dalla sfida di domenica”.

“Centro sportivo? Prima dobbiamo vincere la battaglia di mantenere in alto il Palermo nel tempo”. Parola di Pietro Lo Monaco, intervenuto in conferenza stampa: “Sicuramente poi il dovere ti porta a lavorare anche in termini di centro sportivo, vedi ciò che è successo a Torre del Grifo, costruito con i proventi attivi della gestione. Quello è il massimo”.

“Dybala è un calciatore di ottima prospettiva, gli svincolati sono una mossa di disperati e noi non lo saremo mai. Se dovessero presentarsi delle occasioni non ci tireremo indietro”. Si conclude così la conferenza stampa di presentazione di Pietro Lo Monaco da amministratore delegato del Palermo.

 

fonte stadionews

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: