ForzaPalermoSempre

113 anni di storia, due colori, un' unica grande passione

Conferenza stampa presentazione Sannino, nuovo allenatore

Conferenza stampa presentazione Sannino, nuovo allenatore

Conferenza stampa di presentazione per il nuovo Direttore Generale dell’Area Sportiva e per il neo allenatore Beppe Sannino presso la Sala Stampa del “Renzo Barbera. Coordina il Presidente Zamparini.

Zamparini apre la conferenza: “Dopo 10 anni con grande soddisfazione presento un allenatore. Di questa mia ironia dovete essere orgogliosi perché vi ho dato modo di scrivere diverse pagine. Io però adesso ho intenzione di invertire questo ruolo. Con Sannino e Perinetti mi sento più tranquillo. La mia scelta è ponderata e mi rende veramente molto tranquillo”
Zamparini sui motivi che lo hanno indotto a scegliere Sannino: “Lo conoscevo da un colloquio a pranzo fatto l’anno scorso. Avevo guardato solo la sua storia e con sincerità devo dire che ha fatto un campionato strepitoso con il Siena che io ho osservato con la lente d’ingrandimento. Il Siena tra l’altro ci ha sbattuti fuori dalla coppa Italia e non è stato un risultato casuale, ma frutto di un credo”
Zamparini su Miccoli: “L’ho sentito, ci siamo aggiornati tra dieci giorni. La sua volontà è di rimanere e io gli ho detto che ne sono contento però vediamo un attimo. I programmi si fanno a inizio anno in base a delle prospettive. Vedremo. Miccoli vuole rimanere anche per la figlia di 7 anni che avrebbe difficoltà a trasferirsi negli Emirati Arabi”
Zamparini sulle aspettative nei confronti di Sannino: “L’obiettivo è quello di vedere il Palermo come una squadra. In campo deve andare un team che si muove con determinati entusiasmi e che lavori per un unico obiettivo. Noi quest’anno abbiamo avuto solo dei singoli che ci hanno salvato”
Sannino su cosa può dare al Palermo: “L’unica cosa che chiedo è lavorare sul campo. L’obiettivo della società è ben preciso. Quando si partirà valuteremo la rosa ma il Palermo ha già dei giocatori bravi e cercherò di tirare fuori il meglio da loro. Voglio dare un giusto equilibrio e una giusta fame per fare un campionato importante”
Zamparini sul suo nuovo ruolo: “Non penso che Galliani compri mai un giocatore senza avere l’assenso di Berlusconi. Purtroppo ho avuto la mancanza in società di una figura che mi sostituisse. E’ quello che Perinetti sta già facendo. E’ chiaro che la decisione finale sarà sottoposta alla mia firma. Questo è normale”
Zamparini sul nuovo assetto societario: “Il ciclo nuovo parte anche con il centro sportivo e lo stadio nuovo. I lavori per il centro sportivo partiranno entro sei mesi e sarà pronto per la prossima stagione. Per lo stadio aspetto il via libera delle autorità, anzi aspettavo anche Orlando oggi. Tutto ciò per fare un Palermo ancora più competitivo, tenendo presente le grosse differenze di fatturato con le tre big”
Sannino sui giocatori chiesti a Zamparini: “Chiedo il giusto. Lavoro con i giocatori che ho a disposizione cercando di tirare fuori il meglio da loro. Il presidente mi ha parlato di Brienza, mi ha detto che lo ha visto rivitalizzato ed è stato bravo a prenderlo. E’ un ragazza che vi darà grosse soddisfazioni”

Zamparini sul modulo di Sannino: “Non amo nessun modulo. Se fossi un allenatore sarei eclettico, lavorerei in base ai giocatori. Nel calcio moderno non esistono più moduli, esiste una squadra in campo. E questo Sannino lo sa”
Sannino sulla trattativa che lo ha portato a Palermo: “Sono sempre stato convinto di arrivare qui. La strada era già tracciata, bisognava aspettare solo l’ufficialità”
Sannino sulla sua crescita professionale e umana: “Ho sempre detto che per me è stato importante incontrare il presidente Zamparini e conoscere l’uomo. La cosa che mi ha colpito è che mi ha detto di stimarmi come uomo. Mi ha esternato le sue perplessità ed è giusto così. Io sono fatalista, per me tutto è già scritto. Mi fa piacere però che dopo un anno ho potuto esordire in serie A e avete potuto vedere cosa ho fatto. E’ un mondo talmente veloce….”
Sannino sul modulo: “A me i numeri piacciono poco. La serie A mi ha fatto crescere, bisogna cambiare e capire. Siena per me è stata un’officina. L’importante è che ci sia una squadra che sa cosa deve fare e che abbia dei concetti precisi”
Sannino sui centrocampisti esterni: “Un calciatore deve avere sempre presente che può migliorarsi. Sotto questo aspetto l’esempio è Brienza, il 10 più sottovalutato in Italia”
Zamparini sul mercato: “E’ un mercato ingessato, molto dificile. Mancano i soldi ma Perinetti sta lavorando per migliorarci”
Arriva il neo sindaco Leoluca Orlando
Zamparini su Miccoli (2): “E’ utile in tutte le squadre ha solo il problema dell’età e del fisico. Sarei felice di averlo ancora qui ma deve imparare a gestirsi”
Perinetti sulla terza avventura a Palermo: “Per me Palermo rappresenta una cosa molto importante. Sono qui però per lavorare, per affrontare un’avventura professionale stimolante. Voglio ripagare la fiducia del presidentre e le aspettative dei tifosi. La voglia di fare è tanta, c’è stata un’annata non fortunata però partiamo da una società strutturata. Il presidente ha molta passione, parla di nuovo stadio e di centro sportivo che sono basilari. Al momento abbiamo una squadra con tanti giocatori di livello, che probabilmente hanno avuto una stagione contrastata sotto diversi profili. Dobbiamo ripartire con serenità da questa base. I nostri giocatori sono molto attenzionati quindi vuol dire che sono validi. Dobbiamo vedere se hanno ancora motivazioni per creare uno spirito di squadra. L’obiettivo è una Favorita in festa, dove la gente partecipa insieme a noi e capisce i nbostri sacrifici gioendo, possibilmente, per i nostri successi. L’obietivo è questo. Noi lavoriamo ma dobbiamo avere un sostegno alle spalle. Zamparini è sempre stato vicino alla società, lo fa con lo spirito del tifoso e questo mi piace tanto. Ha cuore e passione e questo aspetto mi avvince. Vogliamo trasmettere queste cose anche ai calciatori. Qui siamo venuti a lavorare, Sannino è una persona diretta che vive il calcio con grande passione e cerca di trasmetterla ai suoi giocatori. Se questo sarà il nostro spirito qualcosa di positivo otterremo”
Sannino sui gol subiti dal Palermo negli ultimi anni: “La fase difensiva e offensiva devono farla tutti i giocatori in campo. I calciatori devono essere più aperti e lavorare per coprire più zone possibili in campo. Il campo non è fatto di piccoli orticelli ma di un prato verde sul quale bisogna saper stare”
Orlando sul nuovo stadio: “Una grande città come Palermo meriti un grande stadio e questo è un obiettivo. Non deve apparire però un imposizione alla città o agli altri sport. Con il preisdnete lavoreremo per realizzare un nuovo stadio senza andare a fare la guerra con il resto del mondo. Valuteremo con il Consiglio Comunale, con l’amministrazione e con la società le forme, i tempi e i luoghi dove realizzare questo nuovo impianto. L’obiettivo è farlo, anzi farglielo fare (ride, ndc)”
Perinetti sui limiti difensivi del Palermo: “Il Siena tre anni fa è retrocesso con una difesa uguale a quella di quest’anno. Quindi è tutta una questione di mentalità dei calciatori”
Sannino sulla sua emozione: “E’ umano. Non sono mai stato in una piazza con una tale pressione mediatica”

Sannino su Palermo: “E’ una città importantissima a livello di calcio. Gli obiettivi sono diversi rispetto a dove ho lavorato. Ci sono molto più oneri. Mi ha incuriosito il fatto che, chiunque mi incontrasse, mi dicesse: “Stai attento a Zamparini”. Ho sempre detto che voglio vivere un giorno da leone anzichè aspettare. So di avere un presidente che ama il calcio e lo conosce bene. Sono l’ultimo arrivato in serie A però è meglio avere una persona che dice cose stimolanti, anche se a muso duro. Io sono anche così. Il fatto di venire qui e confrontarmi con una tale realtà per me è molto importante. Non ho mai pensato di temporeggiare, ho sempre seguito il mio istinto. E’ sempre alla fine che bisogna parlare, sono qui davanti a voi per dirvi che ho avuto questa grossa opportunità e vorrei iniziare e cercare di finire. Anche l’anno scorso ho detto che si parte tutti insieme. L’importante per me è lavorare e fare del mio meglio. La mia ambizione non è mai stata una grossa squadra ma lavorare. Poi la sentenza la lasciamo ai posteri”
Sannino sui trequartisti in rosa: “Prendo spunto dalla vita quotidiana. Noi siamo dei fortunati, non ci accorgiamo a volte di quello che succede intorno. Per fare una squadra, per essere un gruppo che rema dalla stessa parte, ci vuole un giusto mix di ingredienti. Voglio toccare per mano i giocatori che ho per capire se ho ragazzi duttili a disposiizone”
Perinetti sul calo di entuisiasmo: “L’unica ricetta è il lavoro. Vogliamo lavorare solo con chi ha grande voglia di fare e avere dei professionisti. A Bari c’erano 200 spettatori poi siamo riusciti a portarne 60 mila. Dobbiamo rispettare le basi che abbiamo, non dobbiamo stravolgerle. Abbiamo le idee abbastanza chiare, non tutte però sono facilmente realizzabili. Cercheremo di rendere le cose improntate ad un progetto e ad un’impostazione morale, nel senso di grande coinvolgimento. Far bene è sempre un’impresa ormai nel calcio. Tutto viene bene se tutto l’ambiente partecipa e si lascia coinvolgire. Con l’apporto del tifo, dell’ambiente, della stampa e di tutti io credo che le imprese riescono e si può riportare affezione dove c’è stato un po’ di sconcerto”
Sannino sul calo di entusiamo: “Il pubblico è molto caloroso e qualche anno fa c’era un’affluenza incredibile. Non voglio creare grandi aspettative, voglio che loro conoscano l’uomo e l’allenatore. Io vengo da lontano, non ho mai regalato niente a nessuno, l’unica cosa che ho potuto dare è stata quella di far vedere come posso lavorare sul campo. Voglio farlo anche a Palermo”
Perinetti sulla politica dei giovani: “Per comporre una squadra servono tutti, giovani ed anziani. Serve un mix di gente e di motivazioni. Bisogna puntare su dei giocatori che diventino importanti prima che gli altri capiscano che siano importanti. Ci vuole più lungimiranza degli altri. Dobbiamo aumentare il periodo di rischio ma è in quella fascia che il Palermo può pescare e bruciare la concorrenza degli altri”

Fine della conferenza

 

fonte:  ultras-palermo blogspot

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 8 giugno 2012 da con tag , , , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: